La scuola è formata da 7 sezioni ed è dotata di di un ampio giardino.

I bambini hanno la possibilità di effettuare l'attività motoria in una grande palestra.


L'importanza di saper utilizzare le tecnologie informatiche sta diventando sempre maggiore: il computer è ormai presente nel mondo extrascolastico, fa parte , per molti , della vita quotidiana anche se probabilmente nelle case viene utilizzato dai bambini più per giocare che per esprimersi. Il computer deve essere considerato come uno strumento , al servizio dello studente, che può 

1. agevolare i processi di analisi, di sintesi , di osservazione , di confronto e di espressione personale; 
2. veicolare le informazioni 
3. permettere di fare ricerche utili e di comunicare in modo veloce

Il plesso è dotato di un laboratorio informatico che comprende anche un LIM. Nell'aula riservata alla biblioteca della scuola primaria è presente una seconda LIM che può essere utilizzata da tutti gli insegnanti del plesso.


 

I-Care

II nostro istituto é impegnato nella realizzazione di un percorso di continuità tra i vari ordini di scuola che pone al centro dell'azionedidattico-educativa l'alunno negli aspetti cognitivi,affettivi, relazionali,estetici ed etici.

I-CARE



IL  PIAZZALIBRI

Il progetto si articola attraverso l’organizzazione di incontri con gli autori per le scuole materne, primarie e secondarie di primo grado, in collaborazione con le direzioni e le dirigenze scolastiche cittadine, oltre che con laboratori di lettura, laboratori interattivi, eventi ludici, conferenze, maratone di lettura, presentazioni di libri, mostre tematiche e un concorso di disegno.

Festival del libro e della letteratura per bambini e ragazzi

 

 


 

PROGETTO  BIBLIOTECA  "ALI  DI  CARTA"

Sono stati gli stessi bambini, guidati dalle maestre, a portare a scuola i propri libri preferiti per condividerli con i compagni e creare così una piccola, ma ben fornita, biblioteca di classe. È nato così, nella seconda B della scuola materna di Barbanella, a Grosseto, il progetto “Ali di carta”, che mira a creare una vera e propria biblioteca a scuola.

Le regole sono quelle classiche, che i bambini ritroveranno da adolescenti e adulti nelle vere biblioteche: c’è un giorno per il prestito e per la restituzione, chi prende un libro deve registrarlo e soprattutto i libri si trattano con cura e rispetto.

L’intento, come hanno raccontato le stesse maestre Imma e Amelia, è quello di insegnare ai piccoli il piacere della lettura, ma anche di farli confrontare con tipi di libri diversi, scelti dai compagni secondo i propri gusti

 


I bambini inventano le storie
 
Nell’ambito scolastico , percepire la maestra che ascolta e scrive le storie inventate dal gruppo , dà la possibilità ai bambini di rafforzare la propria autostima, di prendere coscienza del fatto che le proprie idee sono importanti e che quindi vale la pena di esprimerle in piena libertà. Inoltre l’invenzione di gruppo sviluppa la capacità di rispettare le idee degli altri, di valutarle e di metterle a confronto con le proprie.
 
 
Altri video nel CANALE YOUTUBE dell'Istituto Comprensivo Grosseto 5